Come scegliere il fotovoltaico per aziende: la checklist da seguire

[fa icon="calendar"] 14/08/19 18.15 / da Dario Barbuti - Presidente

Come scegliere il fotovoltaico per aziende: la checklist da seguire

Se stai valutando di passare alle energie rinnovabili sappi che il fotovoltaico per aziende è ad oggi la scelta più conveniente. Ti permette di ridurre i costi energetici, fare del bene all'ambiente e migliorare l'immagine aziendale. Tuttavia non basta acquistare un po' di pannelli e posizionarli sul tetto, per poter parlare di risparmio. Come prima cosa è importante valutare la fattibilità dell'intervento e progettare un impianto performante e su misura per le proprie esigenze energetiche. Ecco la checklist da seguire per scegliere i pannelli più adatti e dimensionare al meglio l'impianto fotovoltaico per la tua azienda.

1) Quanta energia consumi?

Parti dall'analisi dei consumi e calcola quanto incide la spesa per l'energia elettrica sul bilancio annuale della tua attività. Secondo uno studio della CGIA di Mestre nel nostro Paese l’elettricità per le aziende costa il 27,8% in più rispetto alla media europea. E chi ne risente di più sono proprio le piccole e medie imprese, cioè le aziende che consumano tra i 500 e i 2000 MWh, che pagano 155,6 € (IVA esclusa) ogni 1000 kWh di energia elettrica consumata.

Vuoi sapere se installare un impianto fotovoltaico può rivelarsi una soluzione davvero conveniente per la tua azienda? Leggi qui.

In base alla quantità di energia che utilizzi varia il numero di pannelli da installare, perché è da questi componenti che dipende la potenza dell'impianto.

Nel caso di imprese medio-piccole con un consumo annuo pari a circa 26.000 kWp l'impianto fotovoltaico consigliato ha una potenza di 20 kW. Per attività più grandi, fino a 65.000 kWp/annui, la taglia più indicata è quella da 50 kW.

I consigli per dimensionare correttamente l'impianto domestico valgono anche quando si parla di fotovoltaico per aziende.

2) Quando hai più bisogno di energia?

Un'altra cosa da chiedersi, prima di installare il fotovoltaico, è quando viene utilizzata maggiormente l'elettricità: solo di giorno o sia di giorno che di notte?

Se la tua attività è a ciclo continuo, cioè hai macchinari che rimangono accesi tutto il giorno, ti conviene optare per un impianto fotovoltaico con accumulo. In questo modo puoi immagazzinare l'energia prodotta durante il giorno e usarla di sera e di notte, senza doverla acquistare dal Gestore.

In alternativa, in caso di surplus di energia, puoi sempre sfruttare lo scambio sul posto e reimmettere elettricità nella Rete Pubblica, anche se in realtà questa strada non è poi così conveniente.

Meglio accumulo o scambio sul posto?

Con gli accumulatori per fotovoltaico massimizzi la quota di autoconsumo, riducendo drasticamente le spese per l'energia. 

3) Hai spazio a sufficienza per i pannelli?

Individua quindi uno spazio di proprietà dove poter installare i pannelli e controlla che ci siano tutti i requisiti necessari per posizionare un numero sufficiente di moduli fotovoltaici. Poter sfruttare uno spazio inutilizzato, qual è appunto il tetto del capannone o del negozio, per installare il fotovoltaico si rivela una scelta davvero conveniente.

Le caratteristiche ideali per poter avere un impianto fotovoltaico performante prevedono un tetto (o una tettoia) esposta a sud, con inclinazione tra i 20° e i 30°, priva di ostacoli naturali o artificiali che potrebbero causare ombreggiamenti sui pannelli.

Tuttavia, la maggior parte dei tetti adibiti a capannone industriale sono piani o hanno al massimo inclinazioni comprese tra i 5° e i 10°. Se la tua copertura presenta queste caratteristiche, sappi che non è un problema. Si può ottimizzare lo spazio a disposizione sfruttando la falda a nord del tetto.

Qualsiasi copertura può essere trasformata in un tetto fotovoltaico che produce elettricità.

4) Che tipo di attività svolgi?

La tua azienda è un'industria, un'attività commerciale, un'impresa agricola, un ristorante o un magazzino per la logistica? Per l'installazione dell'impianto fotovoltaico migliore il settore di appartenenza è importante, prima di tutto per il tipo di agevolazioni fiscali di cui puoi usufruire.

Pannelli e batterie per fotovoltaico sono classificati come beni strumenti all'attività svolta, quindi sono ammortizzabili e deducibili dalle tasse. In più Comuni e Regioni emanano periodicamente bandi per agevolare le PMI del territorio a realizzare impianti con energie rinnovabili, al fine di incentivare l'utilizzo di fonti primarie pulite ed ecosostenibili.

Sfruttare queste agevolazioni può farti risparmiare molto sui costi iniziali e massimizzare il ritorno dell'investimento.

 

Ora che sai quali variabili considerare per il tuo impianto fotovoltaico aziendale puoi mettere in pratica quanto appreso con il nostro configuratore. Segui la procedura guidata e scopri il prezzo in pochi secondi!

configura il tuo impianto fotovoltaico e scopri i prezzi

Categoria: Fotovoltaico per Aziende

Dario Barbuti - Presidente

Scritto da Dario Barbuti - Presidente

Da una sua visione nasce Wölmann, la prima Solar company in Italia. L’attenzione al dettaglio e alle esigenze del cliente sono gli elementi chiave che gli hanno consentito di costruire un modello vincente di azienda. CEO della azienda, fa della disponibilità e fiducia verso il suo staff gli ingredienti essenziali per la costruzione di una azienda del futuro, una sfida che vede il sole come l’unica scelta possibile.