Fotovoltaico fai da te: 7 motivi per non fidarsi!

[fa icon="calendar"] 26/11/19 11.45 / da Marco Riva – Ufficio Tecnico

Fotovoltaico fai da te: 7 motivi per non fidarsi!

Hai visto in giro un kit per il fotovoltaico fai da te e stai pensando di realizzare da solo il tuo impianto per la produzione di energia elettrica? Ecco perché secondo noi non c'è da fidarsi.

Quando parliamo di energia elettrica pensiamo subito alle bollette salate che riceviamo ogni mese. Chi non vorrebbe trovare la soluzione per ridurre le spese domestiche, senza rinunciare al comfort in casa?

Il fotovoltaico permette di fare proprio questo. Grazie all'autoproduzione di elettricità direttamente dal Sole ti assicura un notevole risparmio in bolletta e una sensibile riduzione delle emissioni inquinanti. Si tratta di una soluzione davvero vantaggiosa, per il tuo portafogli e per l'ambiente. Ma attenzione a non lasciarsi fregare dalle offerte "troppo" convenienti.

I prezzi bassi rappresentano un fattore molto allettante, quando si tratta di investire in un impianto fotovoltaico. In realtà dietro il semplice costo dei pannelli e dell'inverter c'è ben altro. Un sistema fotovoltaico fai da te "tutto compreso" - come se ne possono trovare tanti, online - che ti promette elevate prestazioni senza bisogno di grandi spese, può rivelarsi più dannoso che altro, per le tue finanze.

Scopriamo insieme perché non c'è da fidarsi.

I CONTRO del fotovoltaico fai da te

1 - È difficile scegliere i materiali giusti

Per la realizzazione di un impianto fotovoltaico fai da te puoi provvedere ad acquistare singolarmente i vari componenti (pannelli, inverter, cablaggi, batterie di accumulo) oppure scegliere un kit preconfezionato. In entrambi i casi devi essere sicuro di quello che compri, quindi devi documentarti con attenzione e leggere (e comprendere) bene tutte le specifiche tecniche. Non si tratta di una cosa semplice, vero?

Se opti per il kit fotovoltaico fai da te, poi, hai spesso opzioni limitate, per quanto riguarda la scelta dei componenti, e la qualità dei materiali non sempre è garantita e certificata. Chi ti assicura che quello che stai comprando, magari online da uno sconosciuto, sia effettivamente un prodotto valido? C'è qualcuno che risponde, nel caso il prodotto sia difettoso?


2 - È complicato calcolare il dimensionamento corretto dell'impianto

Perché un impianto fotovoltaico sia una scelta davvero conveniente, è necessario che tutto il sistema sia progettato su misura per le tue esigenze. Pensare di posizionare un po' di pannelli sul tetto, collegarci un inverter e sperare, in questo modo, di dimezzare le bollette è pura fantascienza. Solo con un calcolo accurato dei consumi medi del tuo nucleo familiare, delle dimensioni del tetto e della posizione della casa, e considerando anche le esigenze che la tua famiglia potrebbe avere nel prossimo futuro, è possibile realizzare un Sistema Solare davvero efficiente.

Più che di fotovoltaico fai da te sarebbe quindi il caso di parlare di "fotovoltaico giusto per te", cioè di un impianto personalizzato sul fabbisogno energetico della tua famiglia. Quanti pannelli è necessario installare? Qual è la potenza complessiva che ti serve? Hai bisogno anche dell'accumulo fotovoltaico? Se vuoi costruire un impianto fotovoltaico che ti assicuri un vero risparmio, sono queste le domande che devi farti.

 

3 - Ogni tetto ha esigenze diverse, per quanto riguarda il tipo di pannelli

Hai un tetto piano o inclinato? Esposto a Nord, Sud, Est oppure Ovest? C'è spazio per posizionare più pannelli vicini? Ci sono ostacoli che potrebbero rendere difficile l'installazione o addirittura fare ombra sulla superficie dei moduli, limitando così la loro produzione?

Sebbene nella maggior parte dei casi i pannelli fotovoltaici vengano installati su tetti di case e condomini, in quanto sono le superfici maggiormente esposte ai raggi del sole, non sempre la copertura dell'edificio è la posizione più indicata. E se ci sono particolari condizioni, come un tetto orientato a Nord, servono moduli specifici capaci di assicurare una resa elevata anche in condizioni di scarso irraggiamento. Lo sapevi che puoi installare i pannelli anche su una tettoia o in giardino?

 

4 - Se l'installazione non è a regola d'arte, l'impianto non produce come dovrebbe

Basta poco, un errore di configurazione, un pannello non collegato bene, e tutto il sistema si blocca, costringendoti a dover continuamente acquistare elettricità dalla Rete. E quello che pensavi essere un risparmio si trasforma in una spesa (non prevista). Un'installazione a regola d'arte, fatta da un professionista, azzera completamente i rischi e tu puoi dormire sonni tranquilli, sapendo che il tuo impianto fotovoltaico produce tutta l'energia che ti serve.

Inoltre solo un tecnico abilitato può occuparsi della connessione dell'impianto alla Rete Pubblica, fondamentale per accertare la corretta messa in funzione dell'impianto. Anche optando per il fai da te, a un certo punto saresti comunque costretto a contattare un professionista, che per il solo lavoro di configurazione e allacciamento potrebbe chiederti cifre molto alte.

 

5 - I risultati non sono garantiti

Una promessa "urlata" su un volantino o su una pagina di vendita online non è sufficiente per garantirti un impianto fotovoltaico davvero efficiente.  Hai mai sentito parlare di "garanzia di produzione"? I partner fotovoltaico più affidabili sono in grado di assicurarti una produzione di energia sempre al top, grazie a particolari dispositivi che consentono il monitoraggio 24/7 dell'impianto. In questo modo, nel caso la produzione effettiva sia inferiore a quella attesa, puoi ricevere un rimborso sulla differenza. Con un impianto fotovoltaico fai da te, invece, se l'impianto produce meno di quello che ci si aspettava non puoi farci niente e, anzi, sarai costretto a spendere ancora per acquistare l'energia che ti serve dal Gestore.

 

6 - Farsi carico di tutte le autorizzazioni può rivelarsi complicato

Per non incappare in problemi burocratici, che possono sfociare in pesanti sanzioni, è fondamentale documentarsi bene sulle autorizzazioni necessarie. Se, ad esempio, abiti in una zona soggetta a vincoli paesaggistici ti consigliamo di leggere con attenzione questo articolo.

 

7 - Alla manutenzione poi chi ci pensa?

Anche se decidi di realizzare il tuo impianto fotovoltaico in completa autonomia, per la manutenzione periodica e il lavaggio dei moduli hai comunque bisogno di rivolgerti a ditte specializzate, che potrebbero costarti una fortuna. Molte aziende specializzate nel solare inseriscono nel contratto di vendita un servizio di manutenzione già compreso, liberandoti così da ogni pensiero.

 

Sei ancora convinto che il fotovoltaico fai da te sia la scelta giusta? Dopo questo articolo probabilmente no. 

Che ne dici, allora, di trovare una soluzione più adatta a te, capace di assicurarti un impianto fotovoltaico perfettamente funzionante, realizzato con materiali di qualità e correttamente dimensionato sulle tue esigenze?

Prova subito il configuratore gratuito realizzato da Wölmann e IKEA e scopri qual è il Sistema Solare giusto per la tua famiglia.

configura il tuo impianto fotovoltaico e scopri i prezzi

Categoria: Impianto Fotovoltaico